+39348 8548313 [email protected]

La mia Garfagnana preferita

la valle del grande silenzio

La mia Garfagnana preferita

la valle del grande silenzio



A Levante l'Appennino, a Tramonto le Apuane. Nel mezzo la valle del Serchio, che da Ponte a Moriano a Gallicano è Media Valle e da qui in poi Garfagnana.
Questo dal punto di vista storico e burocratico. Poi, chi viene da fuori, identifica col nome "Garfagnana" tutta la valle del fiume, che in effetti presenta caratteri morfologici e ambientali del tutto identici.
Il versante appenninico è costituito in prevalenza da arenarie, le vette dei monti sono arrotondate e ricoperte di pascoli. Molto più aspre, dalla parte opposta, le cime apuane, costituite da roccia calcarea e dolomitica, con spettacolari pareti verticali, creste affilate, torrioni aguzzi e panorami mozzafiato sulla costa tirrenica, la Liguria, e più lontano ancora fino a scorgere il Monviso.

Castelnuovo di Garfagnana è il capoluogo amministrativo di questa regione, ma sono decine i paesi e i luoghi da visitare. I più affascinanti sono, a mio avviso, i piccoli villaggi: Corfino, Minucciano, Vergemoli, Colognora, Trassilico solo per citarne alcuni. Tutti con i loro preziosi dettagli architettonici, le viuzze tortuose e spesso coperte che adeguano il loro andare al fianco della montagna, l'aspetto arcigno della pietra ingentilito dagli onnipresenti gerani.

Nel versante appenninico l'Orrido di Botri (Montefegatesi) e il parco naturale dell'Orecchiella (Corfino) con le sue meravigliose faggete e le aperture frontali sulle Apuane sono due luoghi davvero imperdibili per chi ama camminare nella primitiva bellezza della Natura.
Nel versante apuano le strade si arrampicano sul fianco del monti, strette e tortuose, e bisogna fare molta attenzione alla guida! Caratteristici di questa zona sono i pittoreschi bacini artificiali di Vagli, Gramolazzo, Isola Santa che, nati per la produzione di energia elettrica in circostanze talora drammatiche per i residenti, sono diventati nel tempo irresistibili attrazioni turistiche, con le cime delle montagne che si sdoppiano nelle loro acque turchesi.

Ho scelto 40 foto del mio archivio per testimoniare la "mia Garfagnana preferita" e, da vecchio appassionato di questa terra, non è stata una scelta facile. Il resto l'ho caricato come archivio editoriale. Diverse di queste immagini sono state pubblicate da riviste italiane di viaggio quali "Meridiani", "Qui Touring" e "Condè Nast Traveler".

Per vedere l'archivio editoriale della Garfagnana che ho caricato su questo sito clicca qui
Per vedere e acquistare downloads a media e bassa risoluzione del mio intero archivio editoriale della Garfagnana clicca qui
Nota: le immagini sono disponibili per un download uso personale, editoriale e promozionale-turistico-divulgativo.
Per un eventuale richiesta di utilizzo commerciale-pubblicitario si prega di contattare preventivamente questo studio.